NUMIFIN-logo

numifin INVESTIMENTI

PERIZIE E Investimenti in monete
tel. 349 4708491

PERIZIE NUMISMATICHE
monete d'epoca, monete antiche

Sezione a nascita della moneta. 

La moneta è un processo evolutivo fra i più importanti del genere umano. Essa è nata circa 26 secoli or sono per regolare importanti flussi commerciali e vincolarli al valore del metallo, ma è anche nata per un esigenza di popolo perché è il veicolo più comodo per comperare beni di proprietà.

Le prime emissioni prive di simboli importanti fatti erano in elettro ma abbiamo anche forme primordiali di moneta come anelli lingotti in rame e poi in bronzo oppure conchiglie.

Questa necessità la ritroviamo in molte culture sia in quella egiziana mesopotamica persiana indiana e cinese.

Questa forna premonetale primordiale resiste fino al IV sec. a.c. per poi evolversi con simboli strutturati in maniera sempre più complessa segno che l'autorità legittima e verifica l'economia vigilando e quantificando la ricchezza circolante in una data area geografica

monete imperiali, monete in metallo

L'Era di Roma

Già verso la fine del III sec a.c. si manifestano nell’ordinamento del sistema Polis, nuove e importanti influenze, aperte dalla conquista di un immenso impero verso Oriente, ad opera di Alessandro il Grande e alla penetrazione nel Mediterraneo di basi commerciali Fenice che lentamente mutano gli equilibri preesistenti.

Cartagine diventa una grande realtà commerciale e il militarismo prende il sopravvento sul monopolio commerciale grazie anche alla contrapposizione di una città situata al centro della penisola italica. Roma. Presto vi sarà uno scontro è verso la metà del 200 a.c. Roma diventerà padrone del quadro geografico dell’intero mediterraneo. 

Mentre Cartagine è più vicina culturalmente agli stereotipi ellennizanti, con la variazione dei caratteri punici a rappresentanza delle proprie divinità (Tanit punica simile alla Persefone greca), per Roma l'evoluzione monetaria è più lenta ed è subito legata a simboli di potere molto forti (dopo il 211 proprio per la forza esercitata in mare avremo tutte le emissioni con al rovescio la Prua di una nave mentre sulla facciata dritta, Giano bifronte divinità forte e con grandi richiami al militarismo) solo in un  secondo tempo Roma  adotterà la grande cultura ellenica raffinando le proprie emissioni chiamate consolari cioè a rappresentanza di quelle famiglie che detengono il potere.

L'Impero

Con la crisi del sistema politico repubblicano verso la metà del I sec. a.c. sui dritti delle emissioni in argento abbiamo le apparizioni di quei personaggi che passeranno alla storia per essere considerati come i precursori dell’impero. Silla Pompeo ed infine Cesare. 

L’aspetto religioso al dritto lascia il posto all’effige dell'imperatore mentre al rovescio trova posto l’allegoria di governo oppure forme di propaganda ove si mostra la coesione e la forza della politica Imperiale.

L’impero è uno dei più grandi di sempre e le leggi che lo governano sono dettate da un sistema che prevede una relativa libertà nelle provincie.

Questo libertà si deduce da una folta produzione monetale provinciale.

Col passare dei secoli l’impero attrae sempre più popolazioni straniere con nuove culture non sempre collimanti con il sistema vigente.

Questo elemento sarà tra i più importanti per minare la coesione dei primi secoli.

La disgregazione religiosa e della tradizione classica sopravvissuta per oltre un millennio e la vittoria del cristianesimo faranno crollare la parte occidentale dell'impero. 

La bellezza della Grecia classica

Dall'VIII sec. a.c. in tutto il bacino del Mediterraneo si diffondono da prima basi commerciali poi vere e proprie città stato che hanno come primo obiettivo il commercio. 

Ognuna di esse emette monete in vari metalli ricche di simboli e sempre più sofisticate.

La moneta si trasforma da bene pratico in bene di valore dalla forte pregnanza propagandistica. Ognuna di queste città stato fa a gara per emettere dei veri e propri gioielli ove manifestare la propria grandezza.

Proprio verso il IV sec. a.c le emissionI vengono curate da grandi artisti come Kimon ed Evaneitos ma anche lo stesso Fidia pare abbia curato alcune rare emissioni di Atene.

I simboli al dritto sono quasi sempre religiosi mentre al rovescio si manifesta un allegoria che ha affinità con la polis. Comunque il bello E l'eroico sono valori che ancora oggi ci trasmettono questi capolavori dell'arte incisoria dei grandi maestri classici. 

La religione cristiana, motore del Medio Evo  

Durante gli anni del medioevo l’economia e la circolazione monetale continuano a sopravvivere  nonostante i molteplici problemi tra oriente ed occidente.

L’occidente stenta a ritrovare un’unione stilistica che si normalizza solo verso l’VIII sec. d.c. con l'avvento del Regno Carolingio.

Le emissioni sono sobrie, l’oro quasi scomparso e anche la figura politica lascia il posto ai più pratici caratteri o alla croce simbolo sempre più riconosciuto di un unità ritrovata.

Il carattere religioso si afferma e con esso il potere dei Papi che lo rappresentano. Solo verso la fine del XI sec. si notano certi ritorni ai vecchi stilemi al dritto, il busto dell’imperatore, siamo nel periodo di Federico II una parentesi precursore di una nuova era. 

 

Il rinascimento: torna l'arte al centro della vita dell'uomo.

Con il rinascimento l'età classica ritrova uno splendore dimenticato nei secoli. La cultura occidentale si rinnova mettendo l'uomo al centro del mondo. Grandi artisti sono contesi dalle potenti casate che dominano le grandi citta.  Torna il mecenatismo e le città sono veri musei a cielo aperto. Anche nella moneta si riscopre il gusto del raffinato e le incisioni rispecchiano questa nuova Età dell'oro almeno nel campo dell'arte. Nella numismatica grandi incisori e disegnatori (uno su tutti il cellini) creano lavori di altissimo livello. Questa epoca attiva fino alla prima metà del cinquecento sarà ricordata come la piu creativa di sempre.

Dal disfacimento dell'unità della chiesa al risorgimento.

molte sono le date che vanno ricordate e che ha loro modo hanno una grande influenza nella storia della moneta. La caduta di Costantinopoli la scoperta dell'America la riforma luterana e il concilio di Trento. 

Grandi mutamenti come l' imbarbarimento della produzione ultima bizantina o le monete mal tagliate sulle navi provenienti dall'America e anche la produzione di propaganda legata alla reazione della chiesa al suo lento declino temporale. Tutto è inciso sui Tondelli e sulle medaglie. Il rinascimento tende a sfiorire ma lascia il suo segno indelebile nei secoli a venire. Eppure la stessa chiesa risponde a queste difficoltà con lo stile detto barocco che si puo considerare come il degno continuatore del rinascimento anche se tende a disciplinarsi come cultura imposta e parzialmente di propaganda certamente non spontaneamente come il rinascimento. Il ritorno a certe forme standardizzate di emissioni in Europa per ancora radicare meglio le grandi case regnanti  e la risposta ai mutamenti straordinari portati dalla borghesia. L ' illuminismo prima e la rivoluzione francese spazzeranno gli stilemi consolidati (stemma e busto sulle due facce) introducendo nuovi elementi. Sarà una breve avventura il napoleonismo riporterà tutto come prima. Stessa cosa si riscontra in estremo oriente dove nell'impero cinese la tradizione dei simboli resiste nei millenni come cristallizzato in una società che seppur evoluta nelle tecniche rimane radicata in una tradizione fortemente compressa in caste rigidissime. 

Solo nelle Americhe nei nuovi stati indipendenti avremo al dritto sopravvissuta la libertà  ben raffigurata sulle monete chiamate dollari e questa stile  precursore sarà lungimirante sinonimo di una nuova potenza. Alla restaurazione europea, dopo napoleone, si ha in Italia un risveglio nazionale culminato con le rivoluzioni del 1848 vedi la bella monetazione di quel epoca ricca di simboli che ricordano la stagione rivoluzionaria francese. Siamo nel risorgimento nella volontà della classe intellettuale di attuare l'unità nazionale. 

L' evo contemporaneo dall'unità all'euro. 

L'intelluatualismo risorgimentale a bisogno di un esercito. La rivoluzione di popolo non basta a sconfiggere le potenze conservatrici militari dell'epoca. I Savoia hanno un esercito e un giovane Re (carlo alberto) moderatanente simpatizzante dell'unità nazionale. I Savoia fino qui non hanno certamente brillato per inventiva. Sobri e tradizionalisti vedi anche le loro emissioni non particolarmente ricche di creatività (a parte qualche bella emissione tardo rinascimentale) eppure l 'unità si può anche leggere nella stora di una casata non troppo considerata nel gotha europeo ma sufficientemente ambiziosa per provare l'impresa. L'Unità l'Italia ha eliminato il potere temporale dei papa. Le emissioni italiane ritrovano una grande spinta dalle brillanti emissioni capolavori di tecnica eccellente col re numismatico vittorio emanuele III. Chiusa questa parentesi con la Repubblica si torna ad emissioni più formali anche se non mancano dei bei esempi tanto per confermare la bontà della scuola incisoria italica.  Dal 2002 con l'euro si cura solo il rovescio le emissioni bimetalliche non sono proprio una novità però anche qui abbiamo esempi di bei lavori.  Notate il 10 cent. Con la Venere botticelliana ricorda in qualche modo, gli stupendi capolavori magno.greci (non me ne vogliano i grandi maestri classici).

E la storia procede inesorabile lasciando traccie sui nostri Tondelli. ......

monete ecclesiastiche, monete rare

Carlino di Papa Clemente VII opera del Cellini


monete classiche, monete grache

Carlino di Papa Clemente VII opera del Cellini

Testone di milano di ludovico e Galeazzo giovanni sforza ottimo esempio della raffinata scuola rinascimentale europea.

Testone di Milano di Ludovico e Galeazzo Giovanni Sforza ottimo esempio della raffinata scuola rinascimentale europea. 


piastra in argento di Clemente x con al rovescio l'apertura della porta santa bella coniazione barocca, colma di significati riformistici.

Piastra in argento di Clemente X con al rovescio l'apertura della Porta Santa bella coniazione barocca, colma di significati riformistici. 

dollaro americano di prima emissione stupenda raffigurazione della libertà dai contenuti fortemente liberali.

Dollaro americano di prima emissione stupenda raffigurazione della Libertà dai contenuti fortemente liberali. 

il 10 cent. Del 2002 italiano bella raffigurazione della Venere del botticelli, nella migliore tradizione artistica del bel paese

Il 10 cent. Del 2002 italiano bella raffigurazione della Venere del Botticelli, nella migliore tradizione artistica del bel paese

Share by: