NUMIFIN-logo

numifin INVESTIMENTI

PERIZIE E Investimenti in monete
tel. 349 4708491

PERIZIE NUMISMATICHE

Valore delle monete

Il valore delle monete è dato da un mercato internazionale, in cui gli attori principali si raccolgono principalmente attorno al mondo delle aste.

L’asta è il luogo per eccellenza dove si incontrano la domanda e l’offerta di un bene.

All’asta di beni numismatici si siedono vari potenziali acquirenti, che vanno dall’appassionato della numismatica, al commerciante professionista, ai rappresentanti di investitori, agli investitori stessi.

Il valore di una moneta alla fine è determinato da chi rilancia il prezzo più alto partendo da una base dettata dal battitore.

È indubbio che il valore di una moneta dipenda anche da un dinamica propria dell’asta, dalla presenza di determinati soggetti e non di altri, cioè quindi anche da fattori molto soggettivi e talvolta occasionali.

Vi sono, tuttavia, alcuni elementi, che potremmo definire “oggettivi”, che concorrono a stabilire il valore di una moneta.

Occorre effettuare una distinzione di base: vi è il mondo delle monete antiche, quello delle monete medioevali e moderne e quello delle monete contemporanee.
 

Quando affrontiamo la valutazione di una moneta antica i fattori “oggettivi” che concorrono a valorizzare un bene numismatico sono:

  1. l’usura
  2. la conservazione del metallo e dei campi
  3. la presenza più o meno marcata di patine nobili
  4. la leggibilità degli etnici
  5. la maggiore o minore rilevabilità delle figure in rilievo

Quando affrontiamo la valutazione di una moneta medioevale o moderna, od anche contemporanea i fattori “oggettivi” che concorrono a valorizzare un bene numismatico sono:

  1. l’usura
  2. il metallo intaccato e la naturale lucentezza
  3. i rilievi delle lettere e delle figure
  4. la perfetta conservazione dei campi

Si sarà notato l’uso del virgolettato sulla parola “oggettivi”. Si vuole sottintendere che nel merito dei fattori sopra elencati talvolta i vari esperti della numismatica si ritrovano a discutere.

Avvengono situazioni in cui a una moneta viene attribuito un livello di usura differente a secondo della visione e della percezione di chi l’analizza.

Pertanto è doveroso tornare a dire che il valore della moneta alla fine è sancito dalla transazione che si conclude al termine di un’asta.


Il mondo della numismatica ha visto aste con battiture di beni ad altissimo tasso di rialzo.

Ci si può imbattere in battiture di beni numismatici al ribasso, ma è un fenomeno davvero poco comune.


Molte volte abbiamo assistito, sopratutto nella monetazione classica, a rivalutazioni davvero prodigiose.

Di persona ho assistito ad una vendita in quel di Ginevra di un raro sesterzio di Adriano che in pochi mesi passò da poche migliaia di franchi svizzeri alla strepitosa cifra (tuttora record!) di 1.300.000 CHF acqusitato da un amatore arabo.

Share by: